Perché la politica si difende dal processo e non nel processo

Lungi questa dall’essere una difesa d’ufficio di Salvini, vorrei fare qualche riflessione sulla scorta del caso “Gregoretti” e su alcuni concetti che sfuggono ai più, soprattutto a chi ritiene che l’autorizzazione al processo del Senato sia stata corretta. Formalmente, sicuramente. Nella sostanza, vediamo. Partiamo dall’assunto chiave di questo post: — La politica si difende dal […]

Per neutralizzare il MES basterebbe la Corte Costituzionale

Torniamo indietro nel tempo. Nel 2012, in Germania, la ratifica del MES 1.0 (quello attualmente in vigore) è stata sottoposta a una serie di condizionalità. In sintesi, i giudici tedeschi stabilivano che la quota di partecipazione della Germania al MES non poteva essere superiore ai 190 miliardi di euro, e inoltre stabilivano che il Bundestag […]

Naufragi, stato di necessità e norme internazionali

In questi giorni, sul caso “Sea Watch”, se nel leggono davvero molte. C’è chi ritiene sia applicabile l’art. 54 c.p. e sia chi ritiene applicabile l’art. 51 c.p. Sicché la nave avrebbe legittimamente varcato le frontiere italiane – peraltro non fermandosi all’alt – per ragioni di necessità, ovvero abbia tenuto entrambe le condotte nell’adempimento di […]

Perché l’indipendenza della Banca d’Italia è contraria alla Costituzione

Ritenere che la nostra Carta Costituzionale garantisca l’indipendenza della Banca d’Italia (#Bankitalia) e di qualsiasi altro organismo che non sia fra quelli indicati nell’art. 100 Cost. è una interpretazione che non può essere in alcun modo condivisa. Limitandomi alla banca centrale, appare del tutto incontestabile che questa non debba essere indipendente e che, anzi, debba […]

Ius soli e ius culturae nella Costituzione

La nostra Costituzione non prevede un criterio di attribuzione della cittadinanza. A mio avviso sarebbe stato più che opportuno stabilire che la cittadinanza si acquisisse tramite il criterio dello ius sanguinis, prevedendo che la legge stabilisse ulteriori requisiti residuali di carattere non generale, ma del tutto eccezionali (es. matrimonio). Purtroppo però il nostro costituente non […]

Costituzione significa anche limitare l’immigrazione

Molti, forse troppi, e in ogni caso una minoranza, usano la nostra Costituzione per attaccare le politiche migratorie dell’attuale Governo, che certo non sono il massimo, ma che comunque si pongono – pur nei loro limiti – nel solco della difesa delle frontiere e della tenuta sociale del nostro paese. Costoro infatti si servono di […]

Obbligo vaccinale e Costituzione. Breve riflessione

La questione vaccini è un campo minato. Da una parte abbiamo chiare manifestazioni di scientismo che vedono e impongono una scienza dogmatica e taumaturgica, e cioè in grado di per sé, nella sua assoluta presunta infallibilità, di risolvere tutti i problemi umani, e dall’altra abbiamo la diffidenza di chi, davanti alla scienza scientista, crede (non […]

Il rilievo penale della cessione di sovranità

Molti si chiedono se esista un rilievo penale degli atti di cessione di sovranità in violazione della Costituzione, dell’unità e dell’indipendenza della Repubblica Italiana. La risposta non è agevole, poiché, in realtà, l’integrazione degli elementi delittuosi è di difficile configurazione quando gli atti “incriminati” sono il frutto di processi politici istituzionali, e cioè sono atti […]

L’art. 53 Cost. e i trattati. Un contrasto evidente

Riassumo qui, in una breve sintesi, l’articolo che ho pubblicato sul sito web Studio Cataldi relativo al rapporto tra l’art. 53 Cost. e i trattati europei. Ebbene, l’articolo in commento stabilisce che il cittadino (compreso lo straniero) debba «concorrere alle spese pubbliche in ragione della [sua] capacità contributiva». Tale dovere non implica affatto, però, che […]

Iscriviti sul mio canale Telegram @ilpetulante per rimanere aggiornato sui nuovi articoli