Nazionalizzazione e limiti culturali neoliberisti

Da più parti si evidenzia – di seguito a eclatanti fatti di cronaca economica – che lo Stato può e deve nazionalizzare determinate attività produttive. Ma altri, altrettanto, evidenziano che la nazionalizzazione sarebbe contraria alle regole europee e in ogni caso, ammesso si potesse, in un contesto senza sovranità monetaria, la nazionalizzazione sarebbe gravosa. Ora, […]

Perché l’Italia rischia il baratro

Non ci sono dubbi. Le prospettive politiche emerse in questi ultimi giorni sono particolarmente funeree e deprimenti per il nostro paese e per le sue precarie condizioni economiche e sociali. Il cosiddetto “ribaltone” politico che sta emergendo in Parlamento rischia infatti di rispecchiare una “maggioranza” che non ha riscontro nella società civile e nei sentimenti […]

Perché la disgregazione della Repubblica è un pericolo concreto

Pochi se ne rendono conto, e chi se ne rende conto oggi è bollato come un populista. Ma la Repubblica italiana, nata nel 1948, si trova in una fase di profonda e grave sfilacciamento che prelude alla sua disgregazione. Lo Stato repubblicano, affermatosi con la prospettiva di formare una società evoluta legata al principio lavoristico, […]

Abolire le frontiere per neutralizzare il welfare

Secondo le cheerleader del libero mercato le risorse sono scarse, la moneta è scarsa e lo Stato deve essere “minimo” (deve cioè occuparsi solo di alcune cose: difesa e controllo del territorio). Le ragioni profondamente ideologiche di questi capisaldi neoliberisti sono chiari: Stato minimo significa darwinismo sociale e dunque libertà per le élite di perseguire […]

Perché immigrazionismo non fa rima con solidarietà

L’immigrazionismo non è solidarietà, come qualcuno vorrebbe farci credere, e certo non solidarietà cristiana. Del resto, chi tra noi, cristiano o meno, chiuderebbe le porte a una persona che fugge da una guerra? Nessuno, o almeno non una persona che sia sana di mente. Dunque, qual è l’effettiva differenza tra la solidarietà “umana” e l’immigrazionismo? […]

Un augurio speciale per la festa della Repubblica

Oggi è la festa della Repubblica. Festeggiamo una realtà storica e istituzionale fondamentale che racchiude l’essenza stessa del nostro essere popolo e nazione. Una festa, dunque, attraverso la quale emerge l’identità storica, culturale e, soprattutto, costituzionale della nostra patria, che qualcuno oggi vorrebbe cancellare con un tratto di penna, negando e liquefacendo la sua indipendenza […]

Il profondo disorientamento spirituale nella Chiesa

La Chiesa è un grave stato di disorientamento spirituale ed è preda di spinte liberal e radicali che vorrebbero più che la Chiesa di Cristo, la Chiesa dell’uomo-merce. Una Chiesa, in altre parole, che non rifletta le esigenze spirituali e salvifiche dell’anima, ma consideri quello che è oggettivamente peccato come un “dono”, ovvero semplicemente come […]

Ma davvero è il privato che crea il lavoro?

Per rispondere immediatamente alla domanda, è chiaro che il privato non crea il lavoro. Il privato utilizza la forza lavoro per raggiungere uno scopo: la realizzazione dei propri obiettivi imprenditoriali, ovvero per soddisfare un proprio bisogno personale (es. attendere un proprio caro malato, pulire casa). Dunque, l’idea che il privato crei il lavoro è concettualmente […]

Iscriviti sul mio canale Telegram @ilpetulante per rimanere aggiornato sui nuovi articoli