Niente piano B. Solo piano A come Altroeuropeismo

Ammetto di esserci “cascato” anche io. Pensavo, seppure con qualche perplessità, che la nomina di Paolo Savona al ruolo di ministro per gli affari europei, dopo il tentativo fallito di insediarlo al MEF, sarebbe stato il grimaldello che avrebbe scardinato questa Unione Europea. E pensavo che la Lega che lo aveva proposto, sapesse quel che […]

Iscriviti sul mio canale Telegram @ilpetulante per rimanere aggiornato sui nuovi articoli