La scarsità monetaria ai tempi del coronavirus

Il coronavirus sta facendo emergere con sempre più evidenza l’obiettivo ultimo del dogma neoliberista. In particolare, offre al mondo la sua vera e indiscutibile natura, e cioè quella di un sistema preordinato esclusivamente a garantire il dominio del “mercato” (intendendosi questo come il capitalismo finanziario) sui popoli e le istituzioni democratiche. Un sistema imperniato sul concetto di […]

La dittatura del capitale come “libertà del profitto”

Qualche tempo fa scrissi un altro post dove sottolineai che libertà e liberismo non sono sinonimi (qui). L’inganno sta nel fatto che i capitalisti, i rentiers e dunque gli accumulatori di capitale, hanno sfruttato il termine libertà per definire una vera e propria ideologia: quella capitalista. Sicché il liberismo viene automaticamente associato a libertà, anche […]

Domanda aggregata e Costituzione

Una delle componenti più importanti della domanda aggregata è la spesa pubblica. Nell’equazione di AD (Domanda Aggregata) infatti la spesa pubblica è un elemento cruciale, tant’è che: Y = C+G+I+NX significa che il reddito nazionale è dato dai consumi privati, dalla spesa pubblica, dagli investimenti privati e dalle esportazioni nette. Riducendo o eliminando dall’equazione uno […]

Perché il patriottismo costituzionale deve partire dai giovani

Formare le nuove generazioni in chiave patriottica e costituzionale è fondamentale. Senza un piano educativo che formi le nuove generazioni nei valori della Patria e della Costituzione, queste si ritroveranno in balia dell’ideologia dominante neoliberista, che vuole la demolizione degli Stati nazione (o quanto meno la loro sterilizzazione, attraverso la cessione della sovranità nazionale alle […]

Mercato e compressione del dibattito democratico

La polemica sul MES ha denudato il Re sotto molti punti di vista. Indubbiamente ha rivelato una verità ineludibile: la UE non è una struttura solidale e non è basata sulla pari dignità fra gli Stati. Per dirla con Orwell, tutti gli animali sono uguali ma ce ne sono alcuni che sono più uguali degli […]

Per neutralizzare il MES basterebbe la Corte Costituzionale

Torniamo indietro nel tempo. Nel 2012, in Germania, la ratifica del MES 1.0 (quello attualmente in vigore) è stata sottoposta a una serie di condizionalità. In sintesi, i giudici tedeschi stabilivano che la quota di partecipazione della Germania al MES non poteva essere superiore ai 190 miliardi di euro, e inoltre stabilivano che il Bundestag […]

Iscriviti sul mio canale Telegram @ilpetulante per rimanere aggiornato sui nuovi articoli