E’ in arrivo il MES 2.0?

Quando vi dico che manca la cultura costituzionale, non è detto così per dire, ma è detto proprio perché manca sul serio. Altrimenti, se tutti fossero pienamente consapevoli del significato profondo del concetto di sovranità nazionale connesso alla tutela della democrazia sostanziale che ruota attorno al principio lavoristico, e fossero perciò consapevoli che la sovranità […]

Per neutralizzare il MES basterebbe la Corte Costituzionale

Torniamo indietro nel tempo. Nel 2012, in Germania, la ratifica del MES 1.0 (quello attualmente in vigore) è stata sottoposta a una serie di condizionalità. In sintesi, i giudici tedeschi stabilivano che la quota di partecipazione della Germania al MES non poteva essere superiore ai 190 miliardi di euro, e inoltre stabilivano che il Bundestag […]

MES e vincolo esterno

Si parla tanto di ristrutturazione del debito, e si dice che con il nuovo MES non esiste alcun obbligo di ristrutturazione. Certo che no. Non esiste: non v’è traccia nella bozza di trattato di un automatismo. Ci mancherebbe. Tuttavia, è altresì evidente che per chi conosce bene come funzionano le cose in Europa, non è […]

MES 2.0 e drastica riduzione del risparmio privato

Riassumendo, la riforma del MES, che dovrebbe diventare un vero e proprio fondo monetario europeo (v. qui e qui), è un meccanismo-organismo che dovrebbe soccorrere gli Stati membri soggetti a una grave crisi bancaria creditizia o di fiducia (dei mercati). Il paradosso del MES riformato (d’ora in avanti MES 2.0) però è che il soccorso è […]

Ius soli, riforma del MES e sovrastruttura mediatica

Magnifico il dibattito politico italiano. Viene rilanciato lo ius soli (o ius culturae) e le opposizioni subito si scaldano. Praticamente, ancora una volta, i cosiddetti “populisti” si lasciano “dirigere” nel dibattito politico del quale non decidono i temi cruciali e fondamentali. Nel mentre, gli italiani assistono impotenti al pericolo di smantellamento del settore acciaieristico del […]

La riforma del MES e i pericoli per la nostra democrazia

A quanto pare, l’Italia ha sostanzialmente aderito, in sede europea, alla riforma che intende trasformare l’attuale meccanismo europeo di stabilità (MES) in un vero e proprio fondo monetario europeo (EMF). Una riforma che, nelle linee essenziali, è però fortemente critica per il nostro paese, poiché lo costringerebbe a contribuirvi a suon di miliardi (sottratti a investimenti […]

Iscriviti sul mio canale Telegram @ilpetulante per rimanere aggiornato sui nuovi articoli